Arti marziali e diabete

PDF Stampa E-mail
(2 voti, media 4.50 di 5)
Rubriche - Sport
Scritto da Redazione GLUNews   

marziali

Il termine "arti marziali" molto semplicisticamente ci porta con il pensiero a sistemi di lotta per difesa-offesa piuttosto cruenti e offensivi che poco hanno a che fare con gli sport praticabili per chi ha il diabete, senza correre il rischio di traumi e conseguenti complicazioni. Ma questo è vero in parte in quanto bisogna tener conto che l'origine delle arti marziali la troviamo nell'antico Oriente e più precisamente nell'antica Cina, dove la cultura della forza corporea è da sempre strettamente legata all'equilibrio della mente.

Partendo da questa filosofia, possiamo affermare che le arti marziali si suddividono in interne ed esterne, quelle interne portano ad un miglioramento spirituale, mentre quelle esterne si concentrano maggiormente ad ottimizzare la forza fisica. Oggi, grazie all'evoluzione delle tecniche ed all'abitudine che l'uomo ha di trasformare molte cose alle proprie evolutive necessità, è possibile poter scegliere tra le diverse discipline quella che più attrae e che meglio si addice alle possibilità, trovandola magari proprio tra quelle dove il contatto con un avversario quasi non esiste o tutto è limitato ad una tanto armoniosa quanto salutare e benefica ginnastica. Ecco perché identificare le arti marziali come una pura tecnica di combattimento è un concetto molto riduttivo che non tiene conto dei diversi benefici che in molti casi invece si ottengono, spesso anche in presenza di particolari patologie come ad esempio il diabete.

Arti marziali e loro benefici

judoAumenta l'ottimismo e diminuisce l'aggressività. Fisicamente dona al corpo flessibilità articolare e resistenza anaerobica.

aikidoAumenta e rinforza la determinazione e la sicurezza, ma per avere risultati veramente concreti ci vogliono anni di pratica.

qi-gongRende notevolmente flessibili le articolazioni e porta ad avere una respirazione corretta. Aumenta la capacità di concentrazione ed il conseguente dominio dello stress.

karateAbbassa il livello dello stress ed aumenta notevolmente l'agilità fisica.

kung-fuRende la muscolatura più elastica e dà flessibilità alle articolazioni rendendo il fisico agile e coordinato. Psicologicamente stimola una grande forza mentale che porta ad essere attivi e pronti per ogni imprevedibile circostanza.

  

tae-kwon-doQuesta disciplina, di origine coreana, sviluppa equilibrio, potenza fisica e agilità trasformando le gambe in vere e proprie armi. Mentalmente sviluppa la consapevolezza delle proprie possibilità e la resistenza al dolore.

tai-chi-chuanAumenta la capacità di controllo, induce alla calma ed aumenta la predisposizione alla positività. Questa disciplina è stata presa in considerazione anche dalla medicina internazionale che l'ha definita un'arte marziale utile al controllo del diabete.

Il Tai Chi Chuan o Taiji Quan risulta risalire all'origine da antichi allenamenti militari alle arti marziali, trasformatosi poi in esercizi mentali e fisici basati sul concetto dell'eterna alleanza degli opposti Ying-Yang. Le sue sostanziali peculiarità sono determinate soprattutto dall'allenamento all'armonia della mente sempre in sintonia con l'elasticità del corpo. Il Tai Chi Chuan, con i suoi movimenti morbidi e sinuosi contribuisce a rendere più flessibili le articolazioni stimolando il flusso energetico della muscolatura.

Una pratica attenta e costante di questa tecnica genera un effetto benefico sul sistema nervoso e sulla circolazione, rendendo il corpo più agile e contemporaneamente più rilassato, migliorandone anche la postura. Per questo Tai Chi Chuan è considerato una disciplina praticabile da chiunque e ad ogni età, una disciplina che migliora la salute e sviluppa la capacità di un equilibrio tanto fisico che psichico, tutti requisiti molto importanti per chi deve convivere con il diabete. Alcuni studi realizzati da società scientifiche Tailandesi e Australiane l'hanno definita una disciplina utile per migliorare la funzionalità immunitaria ed il metabolismo del glucosio, oltre che per diminuire il peso corporeo e raggiungere un miglior controllo della pressione arteriosa. Come sempre, fare sport per chi ha il diabete vuol dire essere attenti ad alcune regole fondamentali per beneficiare davvero del tempo libero senza incorrere in spiacevoli situazioni.

Per questo si consiglia di attenersi sempre alle regole ed ai suggerimenti del proprio diabetologo, soltanto lui sa stabilire le possibilità del singolo individuo nell'affrontare una disciplina sportiva, soprattutto quando questa non è una semplice e banale attività fisica. Quindi è utile osservare una dieta adeguata e digeribile, mantenere una giusta idratazione, effettuare un regolare controllo glicemico anche durante l'attività sportiva ed avere la possibilità di poter correggere, quando necessario, eventuali episodi ipoglicemici con bevande e/o cibi che consentano una rapida integrazione. è bene che in palestra, un responsabile sia a conoscenza della vostra condizione di sportivo con diabete per avere la sicurezza di un valido e corretto aiuto in eventuali casi di emergenza.

L'abbigliamento utilizzato nelle arti marziali è forse tra i più pratici e tra quelli che permettono una facile traspirazione corporea, mentre una seria raccomandazione va invece dedicata ai piedi, quasi sempre scalzi e quindi più esposti a escoriazioni o ferite, quindi premunirsi di adeguate creme che facilitino l'elasticità e la robustezza della cute. Al termine, una salutare doccia per lasciare il posto ad un abbigliamento comodo tanto negli indumenti quanto nelle calzature per conservare il più a lungo possibile il beneficio dell'esercizio fisico appena svolto.

 

Articoli Correlati

app

GLUNews su Play Store  app store badge

banner-laterale

Trova il CAD più vicino

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

La Community di GLUNews

Scopri tutti i vantaggi di far parte della community di GLUNews. Clicca qui

cucina banner

Con il patrocinio di

AID banner

Con il contributo informativo di

logo ANSA

News dalla rete - Sport

This RSS feed URL is deprecated 19 Nov 2017 | 10:07 am
This RSS feed URL is deprecated, please update. New URLs can be found in the footers at https://news.google.com/news
Read more...
News ItalianeSalute: correre allunga la vita, un'ora ne “regala” sette in più: 10 ...News ItalianeTra i principali sport aerobici il ciclismo, il nuoto, lo sci di fondo e la corsa, è proprio questo ultimo quello che offre le migliori indicazioni dal punto di vista sia del raggiungimento di un buono stato di forma che del mantenimento di un generale ...altro »
Read more...
greenMe.itAcido lattico: cos'è e come smaltirlo. Rimedi e alimentazionegreenMe.it... energia maggiore a causa di sforzi intensi che vanno oltre la soglia anaerobica, si comincia a produrre acido lattico. In buona sostanza, dunque, la produzione di acido lattico comincia quando il metabolismo aerobico, cioè l'ossigeno presente nel ...
Read more...