Lo stress a lavoro aumenta del 45% il rischio di diabete.

PDF Stampa E-mail
(0 voti, media 0 di 5)
Rubriche - Attualità
Scritto da Redazione GLUNews   

stress-ufficio

Ricerca dell'Istituto di epidemiologia di Monaco in Germania

Se il rientro dalle vacanze vi sta provocando giornate di grande tensione a lavoro, con gli arretrati che si accumulano, cercate il più possibile di rimanere calmi. Lo stress in ufficio, infatti, può aumentare del 45% il rischio di diabete di tipo 2, anche se non si è in sovrappeso. E' quanto emerge da una ricerca dell'Istituto di epidemiologia di Monaco, in Germania, pubblicata sulla rivista Psychosomatic Medicine.

Gli studiosi hanno esaminato 5.337 uomini e donne di età compresa tra i 29 e i 66 anni, tutti con un lavoro a tempo pieno. Nel corso di 12 anni di osservazione 300 di loro, inizialmente in salute, hanno sviluppato diabete di tipo 2. Gli scienziati attraverso dei test hanno rilevato il livello di stress a lavoro, mettendolo in relazione con altri dati, come l'indice di massa corporea (Bmi) e la familiarità per alcune patologie. La conclusione a cui sono arrivati è che, anche con un indice di massa corporea che non indica sovrappeso o obesità, chi risultava sottoposto a un maggiore stress in ufficio era il 45% più a rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2.

Non è ancora del tutto chiaro perché ciò accada, ma l'ipotesi avanzata nello studio è che livelli elevati di ormoni dello stress, come il cortisolo, interferiscono con un livello equilibrato di glucosio nel sangue. Ciò può danneggiare la circolazione e alcuni organi vitali, come il cuore. (ANSA).

 

Articoli Correlati

app

GLUNews su Play Store  app store badge

banner-laterale

Trova il CAD più vicino

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

La Community di GLUNews

Scopri tutti i vantaggi di far parte della community di GLUNews. Clicca qui

cucina banner

Con il patrocinio di

AID banner

Con il contributo informativo di

logo ANSA